Assistere a un concerto di Sławomir Zubrzycki equivale a compiere un salto nel passato: una testimonianza che ha toccato anche la città di Carugate, in occasione del recital “La Dama con l’ermellino e la viola organista“ che si è svolto a Villa Gallerani Melzi d’Eril il 12 giugno 2019

La viola organista a Carugate


Assistere a un concerto di Sławomir Zubrzycki equivale a compiere un salto nel passato: una testimonianza che ha toccato anche la città di Carugate, in occasione del recital “La Dama con l’ermellino e la viola organista“ che si è svolto a Villa Gallerani Melzi d’Eril il 12 giugno 2019.

Sławomir Zubrzycki, musicista, compositore e costruttore di strumenti musicali di Cracovia (in Polonia), partendo da alcuni disegni originali del Codice Atlantico e da altri manoscritti leonardeschi ha ricostruito la viola organista: si tratta di uno strumento precursore dei Klavier, i “gravicembali” (chiamati “pianoforti” a partire dalla fine del Settecento), che ebbero grande successo nella musica europea dell’età moderna. Costituisce uno degli strumenti musicali più complessi ideati da Leonardo ed è dunque un antenato del pianoforte, di cui richiama in effetti la forma esteriore, anche se in realtà emette il suono di una viola.

Il suo funzionamento si basa sul meccanismo di antichi strumenti medievali, esistenti fin dal XII secolo, che erano in grado di emettere solo una nota alla volta. Lo strumento disegnato da Leonardo può invece eseguire più note contemporaneamente ed emette un suono continuo, come gli organi. L’effetto sonoro che riproduce è però simile a quello di un insieme di strumenti ad arco (che all’epoca di Leonardo erano chiamati genericamente “viole”): questo spiega il nome che gli fu assegnato.

Dopo un lavoro durato quattro anni, attingendo spunti realizzativi anche da altri strumenti simili che risalgono al periodo compreso tra il 1575 e il 1625, nel 2012 Zubrzycki completò la sua opera: il 18 ottobre 2013 si esibì nel primo di una lunga serie di concerti con la viola organista, che ha eseguito in molti auditori e festival musicali d’Europa, dando nuova vita al progetto che Leonardo non aveva mai realizzato concretamente durante la sua vita.


Intervista al maestro Zubrzycki

L'intervista è in inglese. È possibile attivare i sottotitoli in italiano.

L'origine del nome dello strumento

La creazione della viola organista

Il primo concerto della viola organista

La viola organista e il suo costruttore

Le emozioni che lo strumento suscita

Mecenatismo ieri e oggi


Il concerto di Carugate

Un grande successo di pubblico, visibilmente emozionato dal concerto del musicista polacco, ha caratterizzato l’esibizione di Sławomir Zubrzycki con la viola organista a Carugate: inserito all’interno delle celebrazioni per il cinquecentesimo anniversario della morte di Leonardo da Vinci, l’evento si è svolto nella splendida cornice di villa Gallerani Melzi d’Eril, alla presenza delle autorità locali, del proprietario ingegner Mörlin e dei vertici di BCC Milano, guidati dal presidente Giuseppe Maino.

  • Il rinfresco nel giardino di villa Gallerani che ha preceduto il concerto.
  • Il Sindaco Luca Maggioni conferisce la targa ricordo della manifestazione al musicista polacco.
Seguici su

© BCC Milano - Via De Gasperi 11, 20061, Carugate (MI) - P. Iva 007‍04480961

Powered by Mekko

Privacy Policy   |   Cookie Policy