Guidati dall’ing. Marco Molina, siamo entrati nel Laboratorio di Scienza e Tecnologia del Politecnico di Milano, alla scoperta dei segreti del graphene: un materiale rivoluzionario, impiegato in importanti innovazioni tecnologiche, che avrà notevoli ricadute anche nella vita quotidiana delle generazioni future

Il progetto H2020 Graphene Flagship


Guidati dall’ingegnere aerospaziale Marco Molina, scopriamo le caratteristiche e i segreti del grafene: un materiale rivoluzionario, impiegato in importanti innovazioni tecnologiche, che avrà notevoli ricadute anche nella vita quotidiana delle generazioni future.

Dopo essersi laureato in ingegneria aeronautica al Politecnico di Milano con una tesi sulle orbite lunari, Marco Molina ha conseguito il dottorato di ricerca in ingegneria aerospaziale presso lo stesso istituto.

Durante la sua carriera ha collaborato a varie missioni spaziali: numerosi satelliti in orbita terrestre, esperimenti di microgravità e attività sulla Stazione Spaziale Internazionale.

È stato membro dell’Assemblea del Grafene, all’interno del programma di ricerca pluriennale H 2020 Graphene Flagship, finanziato dalla Commissione Europea. In questo contesto ha provato per la prima volta al mondo il grafene in assenza di gravità, come materiale per migliorare i sistemi di raffreddamento dei satelliti, ed è stato insignito del Premio La Torretta nel giugno 2019 da BCC Milano.

Nell’ottobre del 2018 ha organizzato il convegno "Graphene Revolution" al Museo della Scienza e della Tecnologia di Milano, ospitando il premio Nobel Kostantin Novoselov, scopritore del graphene.

Attualmente è direttore commerciale di SITAEL Spa, la più grande azienda italiana a capitale interamente privato in ambito spaziale, affascinato dalla nuova sfida di utilizzare le ricerche spaziali a beneficio della vita dei comuni cittadini, grazie a satelliti versatili e a basso costo.


L’intervista all’ingegner Marco Molina

Il laboratorio di scienza e tecnologia aerospaziale

Il graphene e il sostegno di BCC

Il graphene e i suoi scopritori

Le applicazioni del graphene in campo aerospaziale

Le prospettive future del graphene

Le fonti di ispirazione dell’ing. Molina


Il premio di BCC Milano

Nel giugno del 2019 l’ing. Molina è stato insignito del Premio La Torretta a Sesto San Giovanni, in occasione dell’omonima manifestazione finalizzata a promuovere persone e organizzazioni che hanno saputo valorizzare le risorse e le energie del territorio.

Il premio è stato conferito per la sua partecipazione al progetto H2020 GRAPHENE FLAGSHIP, il più grande programma pluriennale di ricerca finanziato dalla Commissione Europea, che ha lo scopo di unire ricercatori accademici e dell’industria nello sviluppo delle applicazioni di questo rivoluzionario materiale, al fine di favorire la crescita economica e la creazione di nuovi posti di lavoro nell’Unione Europea.

  • L’ing. Molina premiato da Giorgio Beretta, Direttore Generale di BCC Milano (a sinistra), e da Stefano Mainetti, CEO di PoliHub (a destra)
Seguici su

© BCC Milano - Via De Gasperi 11, 20061, Carugate (MI) - P. Iva 007‍04480961

Powered by Mekko

Privacy Policy   |   Cookie Policy